Qual è la struttura di un tapis roulant?

La struttura di un tapis roulant è un fattore molto importante, poiché da essa dipendono anche le prestazioni dell’attrezzo. Come sempre, l’ingombro di un tapis roulant resta un elemento da non sottovalutare, soprattutto in base allo spazio che hai deciso di dedicargli in casa tua.

Struttura e prestazioni

Il cuore di un tapis roulant è il suo motore, anche se esso non è sempre presente. Si tratta infatti di una esclusiva dei tapis roulant lettrici. Questo motore può essere di tipo DC o AC, ovvero a corrente continua o corrente alternata. Di solito, il primo tipo è più diffuso per uso domestico. La potenza del motore, a prescindere dalla tipologia, viene espressa in cavalli e va da 1,5 Ho a 3,5 Ho.

Gli ammortizzatori svolgono un ruolo altrettanto importante. Sono essi infatti che ti proteggono dall’urto della falcata, proteggendo anche e soprattutto le tue articolazioni. Questi sistemi di ammortizzamento tendono ad essere più precisi ed avanzati nei modelli di fascia più alta. Anche lo spessore del nastro ha un ruolo importante. Questo valore va da 1,2 mm a 3 mm. Maggiore lo spessore, migliore sarà l’ammortizzazione.

In base all’uso che deciderai di fare del tuo tapis roulant, e soprattutto in base alla tua corporatura, potresti valutare anche il peso massimo sostenibile. Come il nome suggerisce, si tratta del peso massimo che l’utente può avere per non causare malfunzionamenti al tapis roulant. È un fattore che arriva a 100 kg nei modelli di fascia medio-bassa, e sale a 150 kg nei modelli più professionali.

Non esiste la combinazione perfetta di questi fattori, poiché il tutto come sempre dipende dalle tue esigenze e dall’uso principale che andrai a fare del tuo nuovo tapis roulant.

La struttura di un tapis roulant influenza le sue prestazioni, e per questo per molti consumatori è un fattore altamente discriminante nel momento della scelta.

Leggi anche: Quale effetto ha sui tuoi capelli il migliore asciugacapelli?