I pericoli della pressione alta

La pressione alta è un fattore piuttosto pericoloso, soprattutto se ne soffrite quotidianamente. Fortunatamente possiamo tenere sotto controllo questo dato attraverso appositi strumenti come lo sfigmomanometro, ma quali sono i rischi che possono derivare da questa situazione clinica?

Leggete questo breve articolo per scoprirlo!

L’aterosclerosi

Questo termine definisce l’inevitabile indurimento ed ispessimento dei vasi arteriosi, spesso provocati dalla pressione alta. Questa patologia può essere particolarmente delicata in quanto causa numerose conseguenze:

  1. Aumento della fragilità della parete vascolare.
  2. Riduzione dell’elasticità che contraddistingue normalmente i vasi sani.
  3. Riduzione del calibro vasale ed ispessimento dello strato muscolare.

Inoltre aterosclerosi può avere pesanti conseguenze sulla salute di colui che ne soffre come – ad esempio – gli aneurismi e lo scompenso cardiaco.

Gli aneurismi

Un aneurisma si può formare in diverse parti del corpo, ma le più comuni sedi di formazione sono il cervello e l’aorta. Esso è causato da un vaso sanguigno che – anche a causa della pressione alta – si deforma in maniera definitiva e diventa particolarmente fragile. Quindi la struttura del vaso si può rompere e se ciò avviene si crea un’emorragia interna, spesso particolarmente difficile da guarire e con un esito complicato.

Lo scompenso cardiaco

Questa condizione avviene quando il cuore non riesce a pompare il sangue in maniera efficace e con la giusta pressione. L’ipertensione è spesso causa di scompenso cardiaco ed espone il cuore ad uno sforzo più importante per regolare la circolazione sanguigna. A lungo andare questo disturbo può causare l’ispessimento del miocardio che pregiudica notevolmente l’azione del cuore. Questa condizione può avere un esito fatale, ma fortunatamente può essere contrastata.

Infatti, dovete sapere che lo scompenso cardiaco manifesta dei sintomi piuttosto chiari: pressione alta, polso irregolare, mancanza di respiro e spossatezza. Se pensate di avere questi sintomi vi consiglio di controllare la vostra pressione con lo sfigmomanometro ed – eventualmente – di contattare il vostro medico curante.

La pressione alta è fin troppo sottovalutata e quindi vi consiglio di tenerla sotto controllo. Fortunatamente abbiamo a disposizione molti mezzi per farlo come lo sfigmomanometro, i farmaci, uno stile di vita sano e sportivo ed – ovviamente –  il nostro medico curante.

Che cos’è una bicicletta pieghevole?